10411390_825747547477233_6011522140995229841_n

Canoni e Contrappunti narra l’amore tra le due donne. Carmen scopre di essere attratta dal suo stesso sesso solo dopo essersi sposata e pur non avendo mai avuto esperienze con altre donne; ottenuto l’annullamento dalla Sacra Rota, inizia per lei un periodo di dubbio e di ricerca che solo grazie all’incontro con Lara, una psicoterapeuta lesbica anch’essa, riuscirà a risolvere. Per Carmen si apre il periodo della maturità interiore; ormai consapevole di sé, può decidere autonomamente della propria vita e delle proprie scelte, pur andando contro le granitiche basi culturali della provincia padana in cui è nata e cresciuta. Durante un funerale Carmen vede una donna, Gilda, che da subito la colpisce e la affascina. Si imbatte nuovamente in lei in banca e, scoprendo che ne è presidente, le si rivolge per ottenere un prestito per la sua azienda. Per Carmen inizia una stagione di passione altalenante fra gioia e dolore. Ormai innamorata di Gilda, le si dichiara apertamente.

Canoni e contrappunti, il nuovo romanzo di Marisa Giaroli, narra, dal punto di vista della protagonista Carmen, la storia di una persona forte, determinata e profondamente innamorata di una donna che in modo inaspettato ed improvviso farà capolino nella sua vita senza più uscirne, ovvero Gilda.

Tra le due la complicità sarà innegabile, ma Gilda si mostrerà sempre distante e non pronta a lasciarsi coinvolgere dall’immenso amore che Carmen nutrirà per lei, il tutto senza concedere spiegazioni che possano motivare il suo comportamento. Soltanto alla fine Carmen, decisa a sapere la verità, scoprirà una realtà inimmaginabile e terribile.

Il romanzo presenta uno stile descrittivo molto semplice ed efficace con una prosa delicata e a tratti profonda, grazie a diverse riflessioni della protagonista molto personali e intimamente sentite. In generale la scrittura di Marisa Giaroli è “fresca” e “giovanile” e leggere il suo romanzo non risulta affatto uno sforzo, ma piuttosto una piacevole distrazione.

Grazie ai pensieri e alle sensazioni provate da Carmen, inoltre, il lettore viene pervaso da una fortissima suspense che rende davvero difficile riuscire a staccarsi dal libro, poiché lo scorrere delle pagine alimenta una voglia irrefrenabile di conoscere con sempre più avidità la conclusione della vicenda e le reali motivazioni di Gilda.

Sia Carmen che Gilda sono personaggi ben caratterizzati e profondamente umani, al punto che sembra quasi di conoscerle davvero, come se fossero reali. Questa riuscita raffigurazione permette inoltre di entrare in empatia con le loro emozioni e sensazioni personali, anche se verso la fine il “mal d’amore” di Carmen potrebbe risultare un po’ eccessivo per il lettore.

Canoni e contrappunti è un romanzo che consiglio a chi ha voglia di una lettura leggera ma non banale e agli amanti delle storie d’amore un po’ complicate ma profondamente vissute.

La mia valutazione finale è di 4 su 5

Link al libro nella nostra libreria virtuale

-Paola Cissnei-

Annunci