woman-italian03

Laura, giovane problematica, lascia la natia Chicago e un amore misterioso e trova rifugio nel Greenwich Village, dove trova l’amore per una compagna di stanza e la libertà che desidera. Romantico, tenero, sexy e morboso, “Lesbo Pulp” è una testimonianza della vita e dell’immaginario gay prima dell’era dell’outing. L’autrice, Ann Bannon, è nata nel 1932 ed è la più conosciuta scrittrice della pulp fiction lesbica. Il suo primo romanzo, “Off Girl Out”, risale al 1957. È sposata e ha due figlie, attualmente insegna alla California State University.

 

Lesbo Pulp, il cui titolo originale è I am a woman è un deliziosissimo libro scritto nel 1959 ed inseribile in quella che fu la letteratura popolare di un tempo.

Nonostante le sue dinamiche in puro stile harmony, il romanzo presenta una scrittura delicata ed aggraziata e ciò fa sì che lo si legga tutto d’un fiato; questo perché, all’epoca, erano scrittori di un certo calibro che si occupavano dei “romanzetti per casalinghe”… non come adesso.

Con la sua narrazione squisitamente vintage, Lesbo Pulp è un libro romantico, tenero e avvincente, che tiene incollato il lettore dalla prima all’ultima pagina, permettendogli inoltre di respirare l’atmosfera retrò della New York degli anni ’50.

Per l’epoca in cui fu scritto, questo romanzo ha numerosi punti in comune con Carol di Patricia Highsmith, ma mentre il primo risulta appunto essere un libro per le masse, il secondo ha uno stile decisamente più raffinato ed elegante.

I punti negativi di Lesbo Pulp risiedono negli inevitabili pregiudizi dell’epoca, in cui l’autrice cadde rimanendone invischiata. 1982corinne Tra questi vediamo la protagonista Laura attribuire al proprio stronzissimo padre la colpa per la sua omosessualità.

La Bannon scrisse una vera e propria saga sui personaggi di Laura, Beth, Beebo e Jack e Lesbo Pulp non è altro che il secondo libro in ordine cronologico. Se volete avere ulteriori informazioni su questa serie, cliccate qui.

Personalmente sono rimasta molto affascinata dalla storia e dai personaggi del libro, nonostante il leggero fastidio per quegli odiosi pregiudizi di cui vi ho parlato prima ed un finale un po’ troppo leggero e di scarsa credibilità.

Adesso sono letteralmente smaniosa di sapere cosa accadrà a questi personaggi, per cui penso proprio che mi metterò a leggere tutti gli altri libri in inglese, con la speranza che prima o poi vengano tradotti anch’essi in Italia!

La mia valutazione finale è di 4 su 5.

Il libro è fuori produzione da tempo ed è davvero molto difficile da reperire. Io ho avuto la fortuna di trovarlo su comprovendolibri.it, per cui vi consiglio di monitorare costantemente siti di vendita di usato o di andare a spulciare per benino le bancarelle della vostra città. Se doveste adocchiarlo, mi raccomando, non lasciatevelo assolutamente sfuggire!

Link al libro nella nostra libreria virtuale

-Paola Cissnei-

Annunci