9788852049972-il-cancello-del-crepuscolo_copertina_piatta_fo

 

1605, Londra: è appena fallita la Congiura delle Polveri contro il re protestante Giacomo I e ogni cospiratore cattolico si è dato alla fuga, cercando di scappare il più lontano possibile dalla lunga mano della giustizia inglese. 1612, Venerdì Santo: nel profondo dei boschi di Pendle Forest, a pochi passi da una fonte battesimale, immerso nella nebbia fitta, un misterioso raduno di tredici persone è improvvisamente interrotto dall’arrivo del magistrato Roger Nowell. Si tratta per caso di un Sabbat di streghe? Due donne, dalla fama di maghe, sono già state rinchiuse nel castello di Lancaster e attendono il processo. Per le altre sospettate garantisce la bella e ricca Alice Nutter. Ma cosa ci fa proprio lei in quel gruppo di tredici persone che si è raccolto a Pendle Forest? Avvolta dal mistero e da una bellezza eternamente giovane, Alice è ben insediata nella buona società del Lancashire e protetta dalla sua fortuna. Ma a gettare un’ombra su di lei sono le voci insistenti di una sua torbida relazione con un’altra donna dell’alta nobiltà. Nel frattempo è tornato in Inghilterra un prete gesuita, congiurato delle Polveri, e si mormora sia un pretendente al titolo di Lancashire. Chi gli darà rifugio mentre dispiega i suoi piani? Non rimarrà certo a guardare il sovrano Giacomo I, animato da un’unica ossessione: sbarazzarsi di due diavoli gemelli, la stregoneria e il cattolicesimo, a qualunque costo…

Il nuovo libro della Winterson trae ispirazione dal processo alle streghe del Lancashire, avvenuto nel 1612, durante il quale le accusate furono imprigionate nel castello della città nell’aprile di quell’anno e poi giustiziate dopo le assise di agosto. Traendo ispirazione dalla testimonianza di un certo Thomas Potts, che scrisse The Wonderfull Discoverie of Witches in the Countie of Lancashire e riportando diversi personaggi realmente esistiti, l’autrice ne ha ricavato una storia in cui l’elemento storico si mescola all’horror e alla magia.

Durante tutto il libro è possibile leggere scene molto crude di stupri, incesti e torture, queste ultime, soprattutto, descritte così minuziosamente e nel dettaglio da fare inorridire anche i più coraggiosi. Le scene di sesso, in generale, risultano essere decisamente esagerate per quel che riguarda la loro quantità.
La storia lesbica tra la protagonista, Alice Nutter, ed Elizabeth Southern, ha una parte un po’ marginale rispetto al resto del romanzo, tuttavia ha una grande rilevanza e, nel suo breve svolgimento, regala qualche emozione al lettore. In una scala da 1 a 5, possiamo quindi dare un 2 e mezzo alla presenza lesbica.Jeanette Winterson

Proprio per questa percentuale un po’ scarsa, sconsiglierei il libro a chi volesse leggerlo solo per la storia d’amore tra le due donne: ne rimarrebbe profondamente deluso. E’ un libro che mi sento di consigliare ai fan dell’horror e a chiunque fosse interessato all’argomento, con l’avviso però che la Winterson si discosta un po’ troppo dalla realtà rendendo i suoi personaggi effettivamente colpevoli di stregoneria e non, come accadde nella realtà, degli innocenti.

Il libro, constando di sole 150 pagine, si legge in un solo giorno. La lettura è scorrevole ed abbastanza intrigante, tuttavia, arrivata all’ultima pagina, ho avuto difficoltà a comprendere cosa volesse davvero trasmettere questo romanzo e l’enorme interrogativo che ha fatto la sua comparsa nella mia mente è stato un: E quindi?

Non attenendosi alle reali vicende storiche e non approfondendo più di tanto le relazioni tra i vari personaggi mi sono più volte chiesta cosa avesse voluto dimostrare la Winterson e la risposta più plausibile che mi sono data è stata una probabile prova di virtuosismo (data la lunga documentazione che sicuramente sarà stata svolta) o la voglia di cimentarsi in un nuovo genere.

Personalmente preferisco mille volte di più lo stile classico dell’autrice, con le sue storie d’amore sentite e appassionanti, la sua scrittura ammaliante e le sue frasi ad effetto che emozionano sempre. Spero quindi che la Winterson torni sui suoi passi e ci regali qualche altro capolavoro degno dei suoi precedenti!

Nonostante ritenga che questo libro possa piacere, ammetto di esserne rimasta molto delusa e riflettendo sul rapporto pagine/prezzo direi che 17 euro mi sembrano davvero un po’ troppi per un romanzo così breve.

La mia valutazione finale è di 2.5 su 5

Il libro è facilmente reperibile e potete acquistarlo in qualsiasi libreria o bookstore online

Link al libro nella nostra libreria virtuale

-Paola Cissnei-

 

 

Annunci